Test guanti Furygan AFS 18


È con un tempo estivo che ho testato i guanti Furygan AFS 18, dei guanti racing che puntano tutto sulla protezione. Ancor prima di provarli si rimane sorpresi dalla moltitudine di piccoli dettagli che gli conferiscono un look sportivo e rassicurante: gusci sui polsi, fodera e rinforzo sul palmo, elemento rigido sul mignolo, doppia chiusura sul polsino e la manica, ecc. Entriamo nel dettaglio!

I guanti Furygan AFS 18: protezione al 100 %

Fabbricati in pelle di capretto, i guanti Furygan AFS 18 sono concepiti per darti una sensazione di massima protezione. Si comincia prima di tutto dall’imponente guscio rigido del polsino. Quest’ultimo dispone della tecnologia EXO, sviluppata dalla marca Furygan (un marchio ricco di storia) per eliminare i punti duri e migliorare le capacità di assorbimento delle protezioni grazie a un cuscinetto a memoria di forma.

Anche le dita godono di un trattamento particolare. Ritroviamo una protezione sul polso in PVC così come dei rinforzi sulle falangi del dito mignolo, anulare, medio e del pollice. L’indice è invece protetto da un doppio strato in pelle. Questo permette di mantenere una grande libertà di movimento per afferrare la frizione o i freni con 1, 2 o 4 dita.

La chiusura dei guanti Furygan AFS 18 si effettua sul polso con una cinghia sottile Velcro, e sul polsino con patta Velcro. Quest’ultima è spessa e quindi abbastanza rigida, ma si ammorbidisce rapidamente a forza di infilarli. Una volta chiusi, i guanti non si muovono più!

Tutti questi elementi di protezione permettono ai guanti di essere omologati CE EPI categoria 2. Ciò significa che ti proteggono in modo ottimale dall’abrasione, in particolare a livello del palmo grazie alla fodera interna «Skin Protect», e dagli urti sulle ossa del dorso della mano grazie ai gusci in plastica.

Morbidezza e aerazione: qualità inaspettate!

La protezione del polso è arricchita da un’ampia presa d’aria. È il risultato della tecnologia AFS (Air Flow System) che diffonde l’aria in tutto il guanto. L’apparenza inganna… Visivamente, questo paio di guanti non sembrano fatti per l’estate. Una volta portati in moto, sono rimasto completamente sbalordito dalla freschezza del sistema di ventilazione, quando il termometro segnava più di 25 gradi. Un vero successo!

A questo si aggiungono delle zone in pelle traforata, all’altezza dei polsi e sulle punte delle dita, così come delle zone in stretch traspirante fra le dita. Per lasciar entrare l’aria. Oltre a queste proprietà traspiranti, queste parti ben pensate concorrono nel rendere i guanti molto flessibili, per poter guadagnare agilità nel prendere i comandi.

L’unica pecca si trova all’altezza del mignolo. Una banda in plastica rigida collocata sotto la pelle ti proteggerà da ogni rischio di ribaltamento. Ma in compenso, il mignolo perde in agilità e può infastidire una buona presa sul manubrio. Sorprendente all’inizio, ti ci abitui però dopo qualche ora.

Taglia e sensibilità sui comandi

Avendo le dita lunghe, ho scelto la taglia XL (taglia 10), perfetta in quanto a lunghezza. Anche se questi guanti sono un po’ larghi per me, le impunture invertite a livello delle dita sono perfette per poterli portare su lunghi tragitti senza avere fastidio all’interno. La sensibilità sui comandi è degna delle più grandi marchi in termini di guanti racing. La presa della frizione e del freno è molto fine!

La taglia a livello della manica è molto polivalente. La zona «smoke», elastica, consente ai guanti di essere ben regolati sul giubbotto, e ti facilita quando li infili. Ancora un dettaglio che aggiunge molto in termini di comfort su questo paio di guanti.

Il palmo della mano, a contatto col manubrio, dispone di una zona antiscivolo. Anche se non ho testato l’usura, è molto probabile che questi guanti non durino a lungo. Come spesso accade, purtroppo.

Questi guanti andranno perfettamente a sostituire i miei Alpinestar SP2 che cominciano veramente ad avvertire il passare del tempo. Adotto con grande piacere questi guanti Furygan AFS 18 per guidare con tempo secco dalla primavera all’autunno.

finitura10
protezione9.5
aerazione9
comfort8
guardare8

La mia opinione: il massimo della protezione con un’aerazione sorprendente!

Con protezioni dappertutto, i guanti Furygan AFS 18 sono concepiti per assicurarti il massimo della sicurezza. Sono rimasto veramente sorpreso dal sistema di aerazione interna, l’”Air Flow System” che procura una ventilazione molto apprezzabile con caldo intenso. Ecco perché questi guanti sono ottimi per l’estate. Senza lesinare sul comfort, Furygan ha alzato di molto il livello di qualità con questo paio di guanti racing!
8.9
Tags Protezione

Condividi articolo

meuhsli

Fondatore nel 2013 del blog "La poignée dans l'anglé" sono salito sulla mia prima moto, più di 10 anni fa. Sono passato da una 50cm³ ad un'altra di grande cilindrata. Oggi vado su una S1000R sia quatidianamente che nelle gite di domenica, da solo o in due! Enjoy the Ride!