Recensione casco AGV K-5: grande comfort e protezione dagli urti


Hai bisogno di un casco per le tue uscite sportive e per andare a lavoro ogni mattina? Il casco integrale AGV K-5 rappresenta la perfetta sintesi per soddisfare le tue esigenze. Il K-5 è il successore del K-4 ed è perfetto per ogni occasione, dall’uso in pista all’uso in strada, dalle scampagnate ai viaggi di più giorni.

AGV K-5 è un vero e proprio casco sport-GT

Il primo positivo dettaglio che distingue questo casco dal suo predecessore è che, nonostante le sue caratteristiche sportive, è dotato di una protezione solare interna pratica ed efficace, antigraffio e facilmente smontabile. Il rivestimento interno può essere rimosso per la pulizia e il cinturino è a doppia D, per una tenuta sicura e ottimale.
Il casco AGV K-5 vanta una capacità di assorbimento urti eccellente, grazie alla composizione combinata in fibra di vetro e carbonio della calotta esterna che distribuisce l’impatto in maniera più uniforme possibile sulla superficie. Allo stesso modo, lo strato di polistirene espanso, posto all’interno del casco, è costituito da quattro elementi di densità differente per un efficace assorbimento dell’urto in ogni zona della testa. Da notare anche la pronunciata curvatura della parte posteriore del casco, studiata appositamente per salvaguardare la clavicola in caso di caduta.

Ottimo comfort interno

Una volta indossato, il casco AGV K-5 si dimostra subito comodo: morbido al tatto, distribuisce una pressione omogenea sulla testa donando una sensazione piacevole. Dotato di aperture per la ventilazione e di inserti morbidi all’altezza delle tempie per accogliere senza problemi le asticelle degli occhiali, presenta un design efficace e pratico. La possibilità di inserire imbottiture all’altezza delle orecchie permette di ridurre la rumorosità durante la guida nel caso in cui si sia sprovvisti di interfono.
Sul casco AGV K-5 è montata una lente Pinlock (per ridurre l’appannamento) in versione Max Vision.
L’apertura visiva è molto più ampia rispetto a quella di un casco sportivo, un valore aggiunto per il comfort e per la sicurezza.

Comodità, praticità per un casco dalle grandi prestazioni

Il lavoro nella galleria del vento con piloti esperti spiega il motivo per il quale il casco AVG K-5 si avvicina molto al top di gamma utilizzato per le gare (Pista GP Rossi). La penetrazione dell’aria è controllata e il rumore ridotto in maniera sostanziale rispetto alla maggior parte dei caschi sportivi. Il peso è distribuito in maniera così omogenea da essere subito dimenticato.
Dal punto di vista della ventilazione si può pensare, non appena si impugna il casco, che ci possano essere dei problemi per la gestione dell’ingresso dell’aria, ma una volta indossato, si scopre subito che aprire e chiudere le valvole di sfiato è davvero molto semplice, anche con i guanti da moto indossati. Resta un po’ più complicata la ventilazione sulla cinghia sotto il mento (da aprire dall’interno) e dagli estrattori d’aria posteriori, poiché possono essere manovrati solo quando ci si toglie il casco. Tuttavia ciò non rappresenta un reale problema, poiché un leggero flusso di aria circola di continuo intorno al viso. Inoltre, è presente un sistema di micro ventilazione che favorisce il disappannamento se, ma ne dubitiamo, ci fossero problemi con il Pinlock Max Vision.

Peso3.5
Ergonomia4.5
Confort interno4.5
Aereazione4.25
Silenzio4
Finitura4.5

La nostra opinione: 100% sport, strada 100%!

Se non è il la maggior parte dei caschi AGV strada da più sportiva o, la K-5 esce a pieni voti in questi due campi d'azione. In grado di assorbire alce di sport con il suo prendere il minimo vento e buona ventilazione, è sicuro di rilassarsi nel comfort di marcia con la sua piacevole interno e la protezione solare o giornaliera con la sua lente Pinlock ... Un vero camaleonte che, non rovinare ha un aspetto davvero gratificante. Certo, una bella festa, la K-5!
4.2
Tags AGVStrada

Condividi articolo

gplus-profile-picture

Loïc

Loïc, redattore e tester per Motoblouz, io sono l'extraterrestre che attende la pioggia impazientemente, per mettere alla prova l'impermeabilità di una giacca o di un paio di guanti, ecc ... Grande fan di strade con curve, la moto é per me un mezzo d'evasione come un mezzo di trasporto.