Test casco Suomy Halo Plain Matt


La marca italiana mi ha confidato il suo casco Suomy Halo, per un test bello lungo. Quanto lungo? Più di 1000 km, tra tragitti casa-lavoro e scampagnate nel week end. Dopo averlo usato per qualche mese, troverai il mio parere su questo casco integrale… a prezzi abbordabili! In seguito ai miei tragitti quotidiani e ai miei giri domenicali, scopri di seguito le mie impressioni.

Prime impressioni all’apertura del pacco

Appena tirato fuori dalla scatola per affrontare il freddo mattutino, noto piacevolmente che il casco Suomy Halo è in consegna con un sacchetto di protezione. Trovi anche dei riflettenti e un Pinlock da montare.

Fai attenzione a togliere bene la pellicola di protezione del Pinlock prima di montarlo.

Appena lo prendi in mano, lo Suomy ti dà subito un’impressione di robustezza. E la visiera antigraffio non dà segni di debolezza grazie ad una concezione semplice, e testata da molti anni ormai. Con la calotta in policarbonato, il casco pesa 1550 g con uno scarto di 50 g massimo. Il che può risultare pesante per un uso costante su lunghi tragitti.

È importante tuttavia sottolineare che questo svantaggio è anche un suo punto di forza.  Sono tanti infatti i caschi di questa categoria che hanno un peso sopra i 1700 g! Inoltre, riassume tutte le funzioni che dobbiamo aspettarci da un casco integrale al giorno d’oggi.  Ovvero: schermo solare, interno lavabile, Pinlock, fibbia micrometrica, ecc.

Per questo test, ho scelto la decorazione Nero Opaco che rinforza il suo look. Soddisferà coloro che sono alla ricerca di un look stile “Mad Max” rimanendo classico allo stesso tempo. Esistono comunque ben altre decorazioni e colori…

In quanto a omologazione… nulla da invidiare agli altri caschi!

Il casco Suomy Halo ha ricevuto l’omologazione CE 22-05 come indicato dal codice E3 (per l’Italia). La lettera P invece indica che assicura la protezione minima della mascella. Garanzia di una buona protezione.

Primi giri

I primi giri confermano le mie prime impressioni: lo Suomy è molto comodo da portare, e il Pinlock si fa apprezzare di buon mattino.

Da notare anche la presenza di un paravento modulare che limiterà gli spifferi all’interno del casco. Per un integrale, il livello sonoro è comunque alto… senza però essere eccessivo.  Infine, lo schermo solare si articola abbastanza facilmente, e la serratura si trova abbastanza facilmente (anche coi guanti).

Test prolungato del casco Suomy Halo

È ritornato il bel tempo! L’occasione per me di testare il casco Suomy Halo su dei percorsi più lunghi e farti parte delle mie impressioni.

Il comfort del casco è abbastanza piacevole nonostante lo spessore delle schiume a livello delle tempie. Per questo test, ho preso la taglia L come al mio solito (ho una circonferenza cranio di 59 cm).

Riguardo il livello sonoro… Bisogna farsi all’idea che per un uso prolungato, si fa sentire sempre di più.  E questo ancor di più con vento forte.

Ma questo non sarà per nulla un ostacolo al piacere di guida!  Infatti, le scelte effettuate durante la concezione gli conferiscono 2 taglie di calotta che apportano un piacere di comfort supplementare. Che è anche una garanzia di sicurezza, dato che ti garantirà un ‘fit’ perfetto con la tua morfologia.

In fatto di ventilazione, è una garanzia!

La missione è compiuta grazie alla concezione e i test nella galleria del vento, in particolare per una ventilazione interna il più efficace possibile. La visiera del casco Suomy Halo gode di un’ulteriore ventilazione per un rapido spannamento nel caso in cui il Pinlock arrivasse al limite.  Bisognerà comunque esercitarsi ad azionare la ventilazione… Perché il meccanismo si trova all’interno della mentonier.

Dopo qualche settimana, finalmente, il sole è arrivato dalle nostre parti. Ed è sempre un piacere poter smontare integralmente l’interno del casco per fargli prendere una bella rinfrescata in moto, o tramite un prodotto per la manutenzione per caschi.

Test con l’interfono

Nel corso di questo test, ho avuto occasione di installare un interfono adattabile della stessa famiglia degli scala rider.  L’installazione è facile con la piastra collocata nell’interstizio della calotta, e si usa senza problemi.

Interfono ready!

Questa opzione ti consentirà di parlare al telefono col tuo passeggero o col tuo capo fino a 100 km/h.  Oltre questa velocità, dovrai rallentare un po’ per poter sentire in maniera distinta il tuo interlocutore, oppure puoi accampare la scusa del tunnel… prolungato.

È così che finisce la mia esperienza col casco Suomy Halo. Sperando di averti dato le informazioni necessarie per farti una tua idea!

peso5
ergonomia6
comfort interno8.2
ventilazione5.7
silenzio7.3
finitura5

La mia opinione: il compagno perfetto dei neopatentati

Il casco Suomy Halo Plain è un buon compromesso tra funzionalità, look e risparmio. Questo casco converrà perfettamente per un utilizzo quotidiano urbano, in scooter o scooterone, e per le passeggiate domenicali e occasionali in moto. Sarà anche il compagno perfetto dei neopatentati.
6.6

Condividi articolo