Roadtrip in Spagna: Valencia, un GP decisamente colorito!


Dopo essere partiti alla scoperta dell’Italia lo scorso settembre, ho usato la mia scusa preferita, il MotoGP, per raggiungere la Spagna e la città di Valencia, e assistere all’epilogo di una stagione molto colorita… Appunto, i colori!  Avremo l’occasione di parlarne in questo racconto.  Infatti, a metà novembre, la penisola iberica è immersa in una luce e un calore che ci proiettano ben lontano dai primi freddi dell’inverno francese. Allora, ti va di seguirmi verso il MotoGP di Valencia?  Let’s go!

La Spagna: leader mondiale della velocità su dueruote!

Durante gli anni ’60 il mondo dei Gran Premi è dominato dall’Italia.  Dopo il dominio incontrastato del mito Agostini, gli americani sbarcano alla fine degli anni settanta con il loro stile derivato dal Dirt Track. La faranno da padroni nella disciplina fino agli anni ‘90…

Bisogna aspettare il 1999 per vedere la Spagna vincere il suo primo titolo nella classe 500, con Alex Crivillé. Tuttavia, sarà solo un fuoco di paglia visto l’arrivo di un giovane italiano appena sbarcato nella massima categoria, un certo Valentino Rossi.  A partire dal 2010 invece, con il primo titolo di Jorge Lorenzo, la Spagna ha intascato sette titoli in otto stagioni. Per capire questa egemonia, diversi fattori possono essere messi in rilievo…

 

Avec son 1er titre en MotoGP, Jorge Lorenzo à lancé la domination espagnole!

Jorge Lorenzo ha dato il via al dominio spagnolo nel 2010 con il suo primo titolo MotoGP

Innanzitutto, gli spagnoli possono contare su un campionato nazionale che permette ai giovani piloti di accedere all’élite mondiale del motociclismo. Il Cev (Campeonato de España de Velocidad) ospita il Campionato europeo Moto2 e dal 2015, il Campionato del Mondo Junior Moto3. È semplicemente la riserva di talenti dei Gran Premi, non aggiungo altro!

Se anche molti team del Campionato del Mondo Moto3 dispongono di strutture del CEV, il Team Monlaù EG 0,0 è presente in tutte le categorie. Dalla Moto3 Junior al MotoGP… Una vera e propria rampa di lancio per piloti in divenire.

Aron Canet, pilote Monlaù EG 0.0

Aron Canet, prodigio proveniente dal CEV e che guida per i colori del Team Monlaù Estrella Galicia 0,0!

Poi, il paese conta numerosi circuiti tra cui quattro che ospitano il MotoGP. Così, Jerez, Barcellona, Aragón, e Valencia fanno parte ogni anno del calendario.  Per il Motorland Aragón, l’agenda è ancora più fitta, infatti ospita anche il World Superbike ad aprile.
Ultimo punto, la maggior parte degli sponsor che adornano le carene delle moto del Mondiale sono spagnoli… Ovviamente, i soldi non fanno il talento. Ma quando hai i soldi, di solito puoi contare sui pezzi migliori… Il che non guasta.

Valencia, una città da scoprire subito!

Dato che la moto è sempre un buon pretesto per viaggiare, ti propongo di seguirmi alla scoperta di Valencia…

Oui, nous sommes bien début Novembre en plein cœur de Valence!

A novembre, Valencia è il rimedio perfetto contro la depressione

Grazie alla sua posizione geografica, sulla costa mediterranea, la città gode di temperature clementi durante la maggior parte dell’anno.  Lo so, detto così sembra poco carino per chi vive in zone più fredde. Ma quando siamo andati, ci sono stati 20°C ogni giorno… In pieno novembre, niente male! Insomma. Lasciamo il clima da parte, e perdiamoci nel cuore storico di Valencia…

A metà strada tra tradizione e modernità, il centro città offre un’architettura ricca.  Basta partire dall’Estació del Nord (ovvero la stazione Nord),  fare il giro delle arene e dirigersi verso la Plaza del Ayuntamiento prima di perdersi nelle viuzze intorno al Mercado Central

Quoi de plus typique qu'une arène en plein centre ville?

Non ci sono dubbi, sei proprio in Spagna

Dopo questa bella scarpinata, se la fame si fa sentire e vuoi assaggiare prodotti locali, hai due opzioni: Tra tapas e paella alla valenciana, anche le buone forchette sapranno come tenersi occupati. Qui, le porzioni sono generose e i sapori speziati…

Ora che siamo sazi, lasciamo la gastronomia spagnola e dirigiamoci 30 km più a Ovest, direzione la città di Cheste.

Cheste: scrigno da sogno per un finale con suspense

Inaugurato nel settembre del 1999 a Cheste, il circuito Ricardo Tormo è ricco di tornanti. Porta questo nome in omaggio a un pilota valenciano deceduto nel 1998, che vinse nella classe 50 alla fine delle stagioni 1978 e 1981.

Se già dal primo anno di utilizzo il tracciato ospita una manche del calendario MotoGP, diventerà la casa delle finali del campionato a partire dal 2002. La sua concezione è simile a quella di un’arena. Infatti, le gradinate circondano la pista e ti offrono un vista  sull’azione impareggiabile. Ovunque tu sia! Tra l’altro, non cercare il prato qui. Sono disponibili solo posti «rigidi»…

L'arène du Ricardo Tormo avec sa piste au centre...

Il circuito Ricardo Tormo: una vera e propria arena

Il circuito Ricardo Tormo è facilmente accessibile, malgrado i 30 km che lo separano da Valencia. Infatti, oltre la tradizionale rete stradale, il tracciato è collegato anche da un treno che parte dal centro città di Valencia.  Il fatto che il MotoGP di Valencia, il ValenciaGP, abbia registrato la più alta affluenza della stagione davanti a Le Mans, ci fa capire quanto è importante privilegiare i trasporti pubblici.

Fatte le presentazioni, lasciamo da parte il contenitore per occuparci del contenuto… Sabato 11 novembre. Sono le 14h30. Le qualificazioni della massima categoria stanno per dare il proprio verdetto per l’ultima volta della stagione.

Il MotoGP di Valencia momento culminante di un’intensa stagione.

All’arrivo in Spagna, sono già titolati Joan Mir nella Moto3 e Franco Morbidelli nella Moto2. Invece in MotoGP imperversa la battaglia…Effettivamente, dopo 17 giornate di rara intensità, Marc Marquez e Andrea Dovizioso sono ancora in lizza per il titolo.

Au guidon de sa Ducati, Desmo Dovi a remporté 6 victoire en 2017!

Sei vittorie questa stagione per Andrea Dovizioso sulla sua Ducati

Autore di un inizio di qualifiche impressionante, Marquez cadrà a qualche minuto dal termine… Mentre il pubblico è in preda allo stupore, Johann Zarco è annunciato davanti a metà dell’ultimo giro. Il francese non riuscirà per un pelo a soffiare la pole al pilota Honda, e partirà domenica dal secondo posto.  Se nei box del MM93 si esulta, nello stand Ducati solo facce scure… Dovizioso, autore di una qualifica mediocre si accontenta del nono posto alla griglia di partenza. Il titolo si allontana un po’ di più per il valente italiano.

Domenica 12 novembre, ore 14

Sta per chiudersi il sipario sulla stagione 2017. Sebbene gli speakers non smettano di scaldare l’atmosfera già dal mattino, la tensione è tale al momento dello start che le tribune piombano in un silenzio assoluto… Ecco che il via è stato dato! Johann Zarco ha preso la testa delle operazioni.  Dietro, Marquez e Dovizioso sono in fase di studio. Lo spagnolo proverà un sorpasso impossibile sul francese ma, evitando ancora una volta una caduta, cederà istantaneamente il comando al pilota Tech3. In realtà, la telemetria rivelerà dopo che Marc Marquez ha ritardato la frenata di più di 30 metri, bloccando en passant la ruota avanti per 50 metri. È veramente un extraterrestre…

6ème titre pour Marquez qui réalise une fois de plus un sauvetage improbable!

Marc Marquez ha ancora salvato l’impensabile… È campione per la sesta volta

Quando i giochi non erano ancora fatti, Lorenzo e poi Dovizioso hanno commesso due errori nello stesso giro, provocando la caduta e il ritiro dei due piloti Ducati. Ormai, il titolo è nelle mani di Marc Marquez, autore di una stagione straordinaria, e Pedrosa, libero da eventuali istruzioni del proprio team, si aggiudicherà la vittoria all’ultimo giro. Johann Zarco finirà secondo al MotoGP di Valencia.

Notre français Johann Zarco terminera Rookie of the Year sur la Tech 3!

Johann Zarco, il pilota francese è l’esordiente dell’anno.

A Valencia, doppia razione di MotoGP

Pensavi finisse qui, e invece no… Già, perché a Valencia, quando finisce una stagione, ne comincia subito un’altra.

Infatti, già il martedì dopo la corsa, al paddock del MotoGP di Valencia si approfitta degli ultimi raggi di sole dell’anno per testare i prototipi che si affronteranno per l’apertura del prossimo campionato, in Qatar.
Il circuito Ricardo Tormo vede così debuttare i futuri esordienti della massima categoria. È anche teatro dei cambi di casacca e di team di certi piloti. Infine, offre la possibilità di osservare i test riders in pista…

Apprentissage du MotoGP pour Takaaki Nakagami lors des tests de Valence!

Quest’anno Takaaki Nakagami debuttava su una MotoGP a Valencia

Per l’occasione, le moto sono equipaggiate di carene nere. Questi test rappresentano le rare opportunità date al pubblico di osservarle liberamente in vesti mimimaliste…

Le ultime luci del giorno permetteranno di scoprire tra luci e ombre. È il momento perfetto per imprimere qualche ultimo ricordo prima della tregua invernale…

Fin de journée sur les chapeaux de roues pour Karel Abraham... Rendez-vouz au Qatar!

La giornata arriva alla fine. Ultimi test di partenza per Karel Abraham prima di riporre la tuta..

Info sul GP di Valencia

Se questo riassunto ti ha fatto venir voglia di recarti a Valencia, ecco due o tre informazioni che potranno esserti utili:

  • Come a Misano, non c’è un vero e proprio camping attenente al circuito. La città di Cheste è molto apprezzata dagli spettatori per la sua vicinanza. Valencia propone una miriade di hotel, ed è ben servita, in particolare in treno.
  • Essendo Valencia una grande città, abbonda di alloggi di tipo Airbnb.  Potrebbe essere una buona opzione per passarci la settimana… Inoltre, le linee metro ti facilitano la vita per qualche euro.
  • I test pre-stagione si tengono il martedì e il mercoledì dopo la corsa. Sono totalmente gratuiti. Durante questi due giorni, sono accessibili solo le tribune che si trovano lungo la sponda destra degli stands.
  • Attenzione: il treno si ferma direttamente al circuito i giorni del Gran Premio, ma durante i test, ti lascerà a Cheste. Niente panico, numerosi taxi lo sanno e propongono corse in gruppo… Bilancio, 2 € per una corsa Stazione-Circuito in mini-bus tra appassionati.

Altre foto del GP e dei test pre-stagione a Valencia

Vuoi vedere ancora foto? Scopri tutte le foto che ho fatto a Valencia nell’album facebook! E visto che ci sei, non scordarti di mettere mi piace alla mia pagina e di abbonarti alle mie pubblicazioni.😉

Condividi articolo

JBuzZzLightyear

Approdato nel girone dei motociclisti nalla giovane età, sono un amatore dei 3 cilindri inglese ... Proprietario di una Daytona 955i e una Street Triple RS, condivido la mia passione, con foto, su Instagram come @Jbuzzzlightyear ...